Nessun prodotto nel carrello

SHOP

LIBRI

Art Shop
Il Grande Museo del Duomo

Ricerca avanzata

prodotti in evidenza

Informazioni

La produzione editoriale
Mandragora pubblica principalmente cataloghi e monografie di argomento storico, storico-artistico, architettonico e turistico. Tra i progetti elaborati e gestiti internamente dalla casa editrice si segnalano gli art book e le guide dedicate alla città – una delle quali destinata al pubblico giovanile – e ad alcuni dei suoi luoghi celebri, nonché alcuni itinerari pensati per l’infanzia. A questo tipo di produzione, realizzata in cinque lingue, si affiancano le pubblicazioni scaturite dai rapporti intrattenuti con varie istituzioni, fra cui l’Opera di Santa Maria del Fiore, la Fondazione Michelucci, la Provincia e la Soprintendenza BAP-PSAE di Arezzo, la Regione Toscana, la Casa Buonarroti (dal 2000), il SESV Spazio Espositivo Santa Verdiana dell’Università di Firenze (dal 2001), la Biblioteca Medicea Laurenziana (dal 2004), la Fondazione Palazzo Strozzi. Volumi analoghi sono stati pubblicati in occasione di iniziative svoltesi a Biel/Bienne, in Svizzera, a Bruxelles, a Roma.

Progetto grafico e impaginazione
L’idea che ispira i nostri progetti è che ciascun libro debba possedere un carattere di unicità, una sorta di personalità organica e armonica in cui la valorizzazione dei contenuti è affidata a un’interazione efficace e meditata tra testi e immagini. L’impostazione grafica definitiva di una collana fortemente caratterizzata deriva dunque da una comprensione del progetto complessivo, da una conoscenza concreta del materiale, da un aperto colloquio con autori e curatori. In base a questo principio, l’impaginazione di un volume non è mai affidata a un semplice operatore, ma al redattore che ha compiuto la prima revisione del testo, ed è quindi in grado di costruire l’opera sulla base di una conoscenza della struttura e dei contenuti del materiale.

Editing
La prima revisione dei testi comprende, oltre alle normali operazioni di editing (dal controllo ortografico – durante il quale si riserva un’attenzione particolare agli errori derivanti dagli automatismi propri dei programmi di videoscrittura e dalla conversione dei caratteri speciali e appartenenti a lingue straniere o classiche – all’uniformazione redazionale, attuata secondo standard elaborati negli anni in base a un confronto costante con la migliore tradizione dell’editoria nazionale e straniera), un controllo accurato degli apparati bibliografici tramite la consultazione dei migliori cataloghi OPAC disponibili in rete. La presenza a Firenze di istituzioni quali la Biblioteca Nazionale Centrale, il Kunsthistorisches Institut, l’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, la Biblioteca Medicea Laurenziana consente alla redazione di attingere direttamente alle fonti quando necessario. La fase di revisione è seguita da un’attenta rilettura del testo nel corso della quale si segnalano agli autori eventuali correzioni e proposte migliorative, in un dialogo che consente in genere di evitare l’onere di molteplici giri di bozze. Il testo finale viene nuovamente sottoposto a un controllo rigoroso.

Edizioni in lingua straniera
Buona parte delle nostre pubblicazioni è tradotta in inglese, francese, tedesco, spagnolo. La traduzione del testo è affidata a collaboratori madrelingua di fiducia e viene sottoposta a una revisione accurata da parte del redattore responsabile dell’edizione nella lingua interessata. Da questa lettura scaturiscono correzioni, segnalazioni e proposte migliorative che vengono discusse ed elaborate con il traduttore. Il lavoro si conclude con un’ulteriore rilettura da parte del traduttore, seguita dal controllo ortografico del testo definitivo. Nel caso in cui i risultati dei controlli operati interessino il contenuto del testo, questi vengono discussi con gli autori e i responsabili delle altre edizioni.

Prestampa e stampa
Il trattamento delle immagini, la cui qualità ha contribuito in misura notevole a rendere apprezzata e riconoscibile la nostra produzione editoriale, viene operato all’interno della redazione e comprende un accurato lavoro di fotoritocco, con un’attenzione particolare per la correzione del colore. La fase della stampa è sempre seguita da un collaboratore che controlla l’intero processo, dall’ultimo confronto con le prove cianografiche al risultato cromatico.