Nessun prodotto nel carrello

SHOP

LIBRI

Art Shop
Il Grande Museo del Duomo

Ricerca avanzata

NEWS E EVENTI

Presentazione del volume L’Altare di San Giovanni

28 nov 2018

Presentazione del volume
L’Altare di San Giovanni del Museo dell’Opera del Duomo di Firenze. Il restauro (2006-2012)

Mercoledì 28 Novembre ore 17,30

Sala Brunelleschi
Antica Canonica di San Giovanni
Piazza San Giovanni 7

Sarà presentato da:
Timothy Verdon, Direttore del Museo dell'Opera del Duomo
Marco Ciatti, Soprintendente Opificio delle Pietre Dure
Dora Liscia Bemporad, Università degli Studi di Firenze
Clarice Innocenti, Opificio delle Pietre Dure

Il monumentale altare d’argento (cm 310 x 150 x 88) fu commissionato nel 1366 dall’Arte di Calimala come dossale per l’altare maggiore del Battistero di Firenze: occorsero oltre cento anni di lavoro, 200 chili d’argento e 1050 placchette smaltate per portarlo a termine nel 1483. Alla sua realizzazione lavorano i maggiori maestri orafi e scultori di più generazioni: da Leonardo di ser Giovanni e Betto di Geri a Cristofano di Paolo, Tommaso Ghiberti e Matteo di Giovanni, Bernardo Cennini, Antonio di Salvi, Michelozzo, Antonio del Pollaiolo e Andrea del Verrocchio. Tra le dodici formelle che descrivono la vita di san Giovanni, l’ultima in ordine di tempo è la Decollazione del Battista eseguita da Andrea del Verrocchio, ma la costruzione prospettica, l’architettura classicheggiante e le drammatiche reazioni emotive hanno fatto pensare anche a un intervento di Leonardo, al tempo allievo del Verrocchio. L’altare d’argento “rappresenta una sintesi delle principali tendenze dell’oreficeria e della scultura fiorentine dall’età gotica al pieno Rinascimento - afferma Timothy Verdon, direttore del Museo dell’Opera - tanto da essere considerato uno dei massimi capolavori”.